Rhapsodoi Ita

L’origine dei Termini Finanziari

L’origine delle parole finanziarie: da dove vengono le parole: prestito, mutuo, cessione del quinto e rata

Come tutte le parole di uso comune, anche quelle legate all’ambito finanziario come quelle che sono usate nel mondo dei prestiti hanno una loro origine molte volte antica e che lega a loro una tradizione che si perde nel tempo.

Parole come: prestito, mutuo, cessione del quinto e rata sono solo alcune degli esempi che si possono trovare all’interno del mondo dei finanziamenti. Partiamo dalla parola mutuo, una di quelle che potrete sentire giornalmente ripetuta più di una volta, sembra che tutti facciano ormai affidamento su questa possibilità per comprare qualcosa che non si possono permettere, la sua origine è da cercare nel latino nella parola Mutuus e in Grecia, la parola Moitos, con il significato di dato in cambio, o da Mutare o Meyein con significato di cambiare. Letteralmente oggi può significare, scambievole, prestato, vicendevole. Il significato quindi è di un azione di prestare per ricevere in cambio denaro normalmente o in ogni caso un bene che sia dello stesso valore o superiore a quello prestato.Non è molto difficile intuire come si sia in seguito arrivati al neologismo prestiti online.

Parlando della parola rata, la si trova sia nel francese che nell’inglese antico, “rate” e ovviamente nel latino, Rata con significato di determino, stabilisco, stimo, ora significa dividere un pagamento in differenti sotto pagamenti definiti appunto rate.

Se parliamo invece di cessione del quinto dobbiamo arrivare molto più verso i nostri giorni, questa terminologia è stata coniata da poco tempo e non significa altro che il fatto che un dipendente o un pensionato può cedere un quinto dello stipendio o della pensione per coprire le rate del prestito che ha sottoscritto. Prestito invece deriva dal francese Prestare, ossia approntare denari. Si usa con significato di prestare qualche cosa, generalmente si intende denaro, il patto è che questa prestito vengo rimborsato in un tempo determinato.